Dubai

Frasi essenziali in lingua araba

Frasi utili in arabo http://www.visitdubai.com/it/articles/arabic-essentials 20150924T111341:635786900211468428 20161108T190307:636142285870421828 Storia e cultura Dubai è fiera di essere una destinazione multilingue, avendo come lingue ufficiali sia l’inglese sia l’arabo. Per quanto i visitatori che parlano inglese non troveranno alcuna difficoltà a muoversi in città, è utile conoscere alcune parole di base e frasi in lingua araba da utilizzare con la gente del posto e con gli expat, per rendere la comunicazione interculturale quanto più fluida possibile. Inoltre, sarà l'occasione per scoprire una serie di frasi divertenti da inserire – perché no – nella propria lingua. Pronti? Yallah! (Via!).


Come si dice "per favore" e "grazie" in arabo:

"Min fadlak" (femminile), "min fadlak" (maschile): per favore
"Shukrun": grazie

Ecco le prime parole che un turista deve sapere, in virtù dei continui messaggi registrati, estremamente educati, annunciati dai sistemi pubblici delle stazioni metropolitane. Fate pratica quando comprate nei suk: si tratta di un piccolo gesto che è sempre molto apprezzato.


Come si dice "sì" e "no" in arabo:

"Na’am" :
"La": no


Parole di base che, accompagnate da un sorriso, faciliteranno tutte le interazioni quotidiane.


Come salutare le persone in arabo:

"Marhaba": ciao
"Maasalaamah": arrivederci o la pace sia con te

Ecco i saluti più comuni nei quali s'imbatteranno i visitatori, informali ma senza essere troppo confidenziali. "Ahlan wa sahlan" ("benvenuto/a") è anche utilizzato in incontri d'affari più formali e può essere abbreviato con "ahlan", adatto in quasi ogni contesto. "Wada’an" corrisponde invece a un saluto informale quando ci si congeda.


Altre frasi utili:

"Yallah": una frase polivalente che significa "Andiamo", "forza" o "su"

Per avere un impatto più forte basta aggiungere "jeldi, jeldi" "(veloce, veloce"). Una frase perentoria, da utilizzare se si desidera comunicare al proprio compagno di viaggio di allungare il passo, ma da non rivolgere mai al personale di un ristorante o a un estraneo.

'"Khalas": fermo, finito oppure va bene così

Una parola semplice, ma piuttosto utile quando si deve dire al tassista di fermarsi in un punto, o avvertire il cameriere di aver terminato la portata.

"Affwaan": scusi, mi perdoni

La frase da dire per muoversi in mezzo alla folla, lasciare la tavola temporaneamente o allontanare i venditori di pashmina del suk troppo insistenti.

"Mabrook": congratulazioni

Benché la traduzione letterale sia "congratulazioni", è più utilizzato come affermazione positiva nelle conversazioni di tutti i giorni, simile a "bene".

"Habibi" (maschile) e "Habibti" (femminile): tesoro, amore

Il termine affettuoso che la maggior parte degli expat aggiunge immediatamente al proprio vocabolario, è al contempo cordiale e divertente. Provate a sentire quanto spesso è utilizzata nelle canzoni pop arabe moderne (davvero molto).

"In sh'Allah": se Allah vuole

Probabilmente la frase più ambigua che possa esistere: "in sh'Allah" è difatti utilizzata per rispondere a qualsiasi domanda a cui l'interlocutore non può o non vuole rispondere. "Maashallah" ("come desidera Allah") è utilizzata in modo analogo. Ad esempio, "Saranno pronti per domani i miei vestiti?" “In sh'Allah.” “Sì o no?” “Maashallah.”

788888

476
Italian Dubai Corporation of Tourism & Commerce Marketing

Booking Widget Title

Hotel Title

Flight Title

Scopri anche:
Centri commerciali di Dubai
Centri commerciali di Dubai
Benvenuti nella capitale dei centri commerciali