Questo elemento fa parte della tua Lista Preferiti!

Accedere o creare un account per salvare i preferiti e ricevere consigli personalizzati.

LoginRegistrati

Accedi per mettere "mi piace"

Accedi o registrati per mettere "mi piace" a questo contenuto

AccediRegistrati

Ristorazione

La top 10 dello street food a Dubai

Arva Ahmed

Arva Ahmed

Esploratrice culinaria

Wed, May 19, 2021

Scoprite la città usando le papille gustative: l'esploratrice gastronomica Arva Ahmed rivela i migliori locali etnici, i ristoranti classici imperdibili e i segreti culinari più introvabili.

Arva Ahmed

Arva Ahmed

Esploratrice culinaria

Scoprite la città usando le papille gustative: l'esploratrice gastronomica Arva Ahmed rivela i migliori locali etnici, i ristoranti classici imperdibili e i segreti culinari più introvabili.

1

Per falafel in stile palestinese: Sultan Dubai Falafel

Nascosto lungo la Muraqqabat Road a Deira c'è il miglior locale palestinese di falafel e hummus della città. Questi non sono i soliti falafel asciutti e marroncini: dalle friggitrici del Sultan Falafel le polpettine escono sugose e di un verde brillante, dato che sono piene di erbe aromatiche come prezzemolo, coriandolo e aneto. I khubz (panini tipo pita) rigonfi appena sfornati dal ristorante consociato adiacente sono perfetti per creare sandwich d'artista. Ordinate anche qualche guarnizione: fave cotte a cottura lenta (foul), salsa al peperoncino (shatta), sottaceti, melanzane e cavolfiori fritti. Per finire aggiungete un po' di hummus vellutato e una spruzzata di salsa acidula al peperone verde e limone (tatbeela). Come sanno gli esperti, bisogna usare la forchetta per spalmare i falafel dentro la pita prima di aggiungere le guarnizioni. 

2

Per uova affumicate e ka'ak appena sfornato: Falafel Alzaeem

È ironico, ma questo locale molto gettonato a Deira non è famoso per i falafel, è famoso per il pane ka'ak di Gerusalemme appena sfornato, ricoperto di croccanti semi di sesamo. Provate una pagnotta spalmata di formaggio, con tanta salsa piccante shatta, l'aromatico za’atar e le uova sode affumicate in un letto di trucioli di legno per sei lunghissime ore. Il Falafel Alzaeem si trova lungo l'Al Doha Road nella zona di Hor Al Anz.
3

Per il miglior pollo tikka dal 1968: Sind Punjab

Ben addentro al Meena Bazaar c'è un locale del Punjab che fa pollo tikka ed è uno dei preferiti della comunità indiana locale dal 1969. Sind Punjab prepara spiedini succosi di pollo marinato e li fa cuocere sulla carbonella per un risultato affumicato e delizioso. Nessuno è mai uscito da Sind Punjab senza assaggiare alcune delle altre specialità della casa: il cremoso pollo al burro e lo speziato chana masala con i ceci, da mangiare con una pila di friabile laccha paratha. Per attutire il sapore delle spezie, prendete un lassi (bevanda a base di yogurt) oppure provate il succo di canna da zucchero preparato al momento con un po' di lime.

4

Per street food indiano da leccarsi i baffi: Rangoli

Questo ristorante indiano vegetariano vecchio stile di Karama  può sembrare privo di atmosfera, ma le famiglie indiane esperte di chaat (street food) adorano le sue pani puri. Queste palline (puri) di pasta croccante da mangiare in un boccone sono ripiene di fagioli mung, acqua al peperoncino piccante (pani) e chutney dolce al tamarindo e ai datteri. Il ripieno delle puri è liquido, quindi bisogna metterle in bocca intere, e gli aficionados sono capaci di ripulire in tempi da record diversi vassoi di questo esplosivo snack dolce-piccante-acido. Altri piatti molto apprezzati sono il riso soffiato piccante con mango crudo e chutney (bhel), un panino forte di patate e arachidi (dabeli) e un dolce fatto da una rete di pastella fritta (jalebi).

5

Per un po' di pane fresco con formaggio e za'atar: Hor Al Anz Bakery

I minuscoli panifici afgani e pachistani disseminati a Old Dubai producono panini scottanti perfetti per accompagnare uno stufato piccante di lenticchie. Si possono gustare anche da soli, per strada, accanto al calore dei forni. Questo panificio, situato nella zona di Hor Al Anz di Deira e non più grande di una cabina, ha due tipi di forni: uno da pizza, dove cuocere i roti morbidi, piatti e flessibili, e un tanoor cilindrico, per i pani più croccanti e voluminosi. Io raccomando il loro pane ripieno, a forma di calza, che viene sbattuto sulle pareti calde del tanoor finché non si gonfia e diventa dorato. Provate la versione salata, con formaggio spalmabile e za'atar, o anche quella dolce, con miele appiccicoso e formaggio (attenzione: il miele diventa bollente!).

6

Per piatti della tradizione africana: Al Habasha Ethiopian Restaurant

In questo posto troverete tantissimi clienti etiopi, buon segno per un ristorante che serve piatti autentici dell'Etiopia nella zona di Abu Hail a Deira. Al Habasha è di proprietà dell'effervescente Sara, che fa arrivare gli ingredienti scelti come il burro e il pane fermentato tradizionale (injera) direttamente dal suo paese d'origine. Assaggiate lo stufato di pollo rosso fuoco (doro wat), che rappresenta il piatto nazionale dell'Etiopia e che viene versato con un mestolo direttamente sopra al pane fermentato injera. Non si usano le posate e, seguendo la tradizione, si mangia con la mano destra usando l'injera per raccogliere i bocconcini sugosi senza sporcarsi le dita (un'impresa ardua). C'è una vasta scelta per i vegetariani dato che gli Etiopi osservano molti "giorni di digiuno"; misir (lenticchie) e shiro (stufato di farina di ceci) sono delle specialità particolarmente deliziose. Il cibo tende a essere piuttosto piccante ma potete ordinare dell'aib rinfrescante (un formaggio in fiocchi fatto in casa) per smorzare il piccante o chiedere la versione alitcha di questo stufato (ossia la versione delicata o più letteralmente "codarda"). Nella cucina tradizionale etiope non c'è spazio per i dessert, per cui dopo il pasto gustatevi una cerimonia dedicata al caffè, con tanto di incenso, delle incantevoli mini tazzine, una miscela nera vivace e lo snack preferito dagli etiopi per accompagnare il caffè: i popcorn!

7

Per piatti a base di fave: Foul Abo Al Abbas

Nessuno sa bene quando abbia aperto questo ristorante sudanese di Karama, neanche i camerieri. Qualcuno dice vent'anni fa, qualcuno trenta, molti non ricordano più un tempo in cui il locale non c'era. Il menù è incredibilmente concentrato e si può leggere tutto d'un fiato e la specialità principale è il foul, il timballo di fave a cottura lenta. È una pietanza che si trova in tutto il Medio Oriente, ma in Sudan spesso viene preparato con tocchetti di un formaggio bianco simile alla feta e servito con panini simili a quelli degli hot dog (samoon) invece che con la pita. Non andatevene prima di aver assaggiato un piatto di salsicce sudanesi: vengono servite con una salsa di arachidi chiamata dakwa, minacciosamente piccante, da spegnere con un sorso di succo di ibisco (karkade).
8

Per involtini di uova con Chips Oman: la caffetteria del Suk delle spezie

Nessuno prepara gli involtini di uova come i chaiwallas di questa piccola caffetteria proprio dietro il Suk delle spezie a Deira. Qui fanno una omelette spumosa piena di peperoncino e la avvolgono in una friabile  parotta del Kerala, un pane azzimo spalmato di crema di formaggio e con un po' di daqoos (come chiamano qui la salsa piccante). Chi è cresciuto a Dubai negli anni Ottanta chiede di aggiungere un ingrediente segreto:  le Chips Oman, patatine piccanti rivestite di peperoncino rosso macinato, che non si mangiano solo per sgranocchiare qualcosa a metà pomeriggio, ma vengono sbriciolate dai fanatici in tutta una serie di alimenti ad alto contenuto di carboidrati. L'unica bevanda adatta ad accompagnare un panino anda parotta è il tè bollente. La caffetteria fa bollire le foglie di tè nero macinate con indicibili quantità di zucchero, latte condensato e qualche baccello di cardamomo, per una bevanda zuccherina e lattiginosa adorata dai locali.

9

Per un fantastico shawarma di pollo piccante: Shiraz Nights

La competizione è forte tra i locali che servono shawarma nella zona di Baniyas a Deira. Proprio accanto allo Shiraz Nights c'è un altro ristorante iraniano di kebab e shawarma, più vecchio, l'Hatam Al Tai. Ciascuno dei due ha i suoi clienti affezionati che fanno la coda davanti alla finestra da cui serve lo shawarma. Se non riuscite a provarli entrambi, scegliete la versione dello Shiraz Nights, con uno shawarma di pollo avvolto nel pane iraniano, sottile come uno strato di pizzo, che lascia trasparire la farcitura. Se preferite i sapori piccanti, provate la versione con una cucchiaiata di salsa aioli all'aglio e peperoncino (towmpiccante). Prendete lo shawarma e un bicchierone di cocktail alla frutta e raggiungete il vicino Naif Park per gustare il pasto all'aperto.
10

Per delizie persiane irresistibili: Sadaf Iranian Sweets

Gestito dal sempre perfetto signor Reza, questo negozio iraniano contiene tesori di bontà persiane. Ordinate una pallina di bastani, un gelato iraniano elastico punteggiato di pistacchi e aromatizzato con la più costosa delle spezie, lo zafferano. Potete gustare il bastani così com'è oppure nella versione stravagante di un 'affogato' persiano, in cui il gelato viene servito sopra una montagnola di faloodeh, spaghetti ghiacciati con infuso di rosa. Gli sciroppi sui tavoli, quello rosso alla rosa e quello giallo al limone, non sono messi lì solo per bellezza: provate ad aggiungerli al faloodeh per un tocco agrodolce. Prima di andarvene fate scorta del mix di frutta secca preparato dal signor Reza, dei biscotti alla marmellata con polvere di pistacchio (shirini moraba) e, se siete in vena di osare, dei bocconcini al formaggio iraniani: danno assuefazione! Se siete fortunati potreste capitare quando il ristorante Sadaf, sopra il negozio, prepara il tradizionale pane sangak sui ciottoli. Entrate ad assaggiarlo accompagnato da feta, erbe aromatiche fresche e noci croccanti: ne vale davvero la pena.

Rimani aggiornato

Ricevi gli ultimi aggiornamenti sulle cose da fare a Dubai

Tutte le informazioni fornite verranno trattate in conformità con la nostra Informativa sulla privacy.